Quale futuro per il siciliano? – U futuru dû sicilianu

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Quale futuro potrà avere la Lingua Siciliana ? Sarà destinata all'estinzione, continuerà a "vivacchiare" da dialetto o vivrà una fase di rinascita ?

Ormai affezionati a "domande senza risposta", ci siamo chiesti pure questo …

Quali sono le prospettive future per il Siciliano ?


Attuale stato di salute

Una certa importante influenza, anche se mai completamente determinante, sulle prospettive di vita e di sviluppo di una lingua è data dal suo attuale stato di salute.

Nel Libro Rosso dell'UNESCO, relativo alle lingue del mondo in pericolo, nella sezione dedicata al continente europeo sono state stilate 6 categorie:

 

Your ads will be inserted here by

Easy AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

I – Lingue estinte, tranne quelle antiche

II – Lingue quasi estinte con al massimo decine di parlanti, tutti anziani

III – Lingue seriamente in pericolo con un numero ancora discreto di parlanti ma praticamente senza bambini fra loro

IV – Lingue in pericolo con, tra i parlanti, alcuni bambini, almeno in parte della loro gamma, ma con tendenza decrescente

V – Lingue potenzialmente in pericolo con tantissimi parlanti bambini ma senza uno "status" di lingua ufficiale o di prestigio

VI – Lingue non in pericolo con una trasmissione sicura della lingua alle nuove generazioni

La VI e ultima categoria, in un primo momento, non era stata considerata; infatti comprende tutte le lingue "non in pericolo".

Per quanto possa sembrare strano, al Siciliano è toccato il "privilegio" di far parte proprio della VI categoria, in compagnia dell'Italiano, dell'Inglese, del Francese, dello Spagnolo e di tutte le latre lingue "nazionali" e, tra i "dialetti" italiani, del Veneto e dell'Italiano Meridionale. Il Lombardo, il Piemontese, il Ligure, l'Emiliano, il Corso sono classificati, invece, lingue da gruppo V e i dialetti sardi, il Basco e il Gaelico Irlandese (queste ultime due, lingue ufficiali statali) addirittura da gruppo IV.


3 Cummintari pi “Quale futuro per il siciliano? – U futuru dû sicilianu”

  1. Io penso, al contrario, che il Siciliano sia a rischio estinzione….

    l’inglese si avvia a divenire la lingua dominante nel villaggio globale e inevitabilmente cannibalizzerà tutte le altre….. a meno che….

    a meno che si faccia qualcosa, si regisca ad una tale, enorme “ingiustizia culturale”.
    Come?
    Scegliendo una lingua “neutra” e “ausiliaria”.

    Uno strumento linguistico “neutro” (nel senso che non appartiene a nessuna etnia), e “ausiliario” (nel senso che affianca la lingua etnica di ciascun popolo che lo adopererà solo per la comunicazione internazionale).

    Per un approfondimento:

    http://www.univerlang.com

    MI piacerebbe confrontarmi con Voi e conoscere il vostro pensiero sul tema.

    Vi prego di contattarmi su

    dermatologo@alice.it

    Grazie per l’attenzione che vorrete riservarmi.

    Franco Leone

  2. Il Siciliano puo essere la lingua parlata dai Siciliani,per sempre, a seguenti
    condizioni:
    (i)I Siciliani propri hanno l’ardente desiderio di avere la loro lingua distinta
    dal Italiano.
    (ii)Il siciliano costituisce la lingua ufficiale del governo locale e la prima
    lingua insegnata a scuola.
    (iii)Qualcun altra lingua insegnata e,in fatto, ausiliaria e non progettata o destinata a sostituire progressivamente la lingua ufficiale.

    Si comprende che periodici e giornali continueranno ad essere publicati nel
    Siciliano e programmi di TV e della Radio saranno principalmente nel Siciliano.

    Vorrei qui citare il buon esempio seguito nello stato di Israel.Gli emigranti
    nel Israel vengono da tutto il mondo parlando diversi lingue.Per sei mesi
    vengono insegnati la lingua ebreica quale cosi e stata rinata

  3. paolo

    Salutamu.
    Vuatri aviti ‘n menti di quantu u sicilianu, ntâ pari e spari centinara d’anni, arrinisciu a sarvari u propriu cumpenniu?
    Itivi a leggiri quarchi scrittu di Antonio Veneziano ( nasciu e muriu ntô 1500). Iddu parrava u sicilianu di 500 anni ‘n arreri, sparigi. Doppu mi sapiti diri siddu a nostra lingua sta scumparennu.
    Iu arristavi alluccutu ntô sapiri ca è u stissu a chiddù chi parru ogni santu jornu.

Pi cummintari ha trasiri Trasi

Login

Sundaggiu

Liggi Rigiunali Lingua siciliana. Chi ni pensi?

Talia risultati

Loading ... Loading ...

Tag

bibliografia pi lu studiu du sicilianu Select Section Briscula 'n-cincu Carta Europea delle lingue regionali e minoritarie sicilia Corso di lingua e letteratura sicilianaCORSO di LINGUA e LETTERATURA SICILIANA Coordinato da Salvatore Di Marco Il dialetto siciliano fra le lingue dei popoli. conferenze tematiche. 1 - LINGUA E DIALE cultura popolare siciliana Cunta un cuntu detti siciliani dialetto Diffirenzi principali ntra i parrati siciliani: Varii diffirenzi fonuloggichi ibridismo e tautologia ibrida nel siciliano IL PROGETTO ABRACADABRA PER LA DIFFUSIONE DELLE LINGUE NON DOMINANTI NELLA SCUOLA Il Siciliano: Dialetto o lingua?lingua La lingua siciliana attraversu li seculi leggi per la tutela del siciliano Libbra in sicilianu Lingua madre Lingua Siciliana lingua siciliana propria Lingua Siciliana Unificata (LSU) linguistica NAT SCAMMACCA nel siciliano di Marco Scalabrino nuovo gruzzoletto di voci arabo - sicule Nutizii odissea traduzione in siciliano old french medeme in sicilian Per lo studio del siciliano e...chi vò cchiù? POEMS proverbi siciliani proverbs PUISII Select Category Select Section sicilia Sicilian language: an overview siciliano Si vutassi pi mia...inchiesta supra a pulitica linguistica in Siciliapolituca Siziuni Culturali Studi siciliani: lu discursu pi na cattrida univirsitaria teatro siciliano Tiatru i tradizioni culturali Tu i u sicilianu Ultimi nutizii Un cumpenniu di ortugrafia siciliana Compendio di lingua siciliano Universal declaration of linguistic rights

Galleria fotografica

Full Article
Accedi |